4 Novembre 2019 Mostra della 1^ guerra Mondiale

La grande guerra sui fronti Ortles-Cavedale-Adamello a cura dell'Avv. Federico Vido.  

Le memorie fotografiche della Prima guerra mondiale

La Prima guerra mondiale ha rappresentato un punto di svolta nel modo di documentare, sia per iscritto che con le immagini, gli avvenimenti accaduti sui diversi fronti europei nel periodo 1914-1918. Di nessun conflitto precedente infatti possediamo una mole così imponente di testimonianze scritte: lettere, cartoline, diari vergati da parte di centinaia di migliaia di combattenti; ma è stata la fotografia - a settantacinque anni dalla sua invenzione -, ormai sufficientemente evoluta dal punto di vista tecnico, ad assumere il ruolo di principale testimone degli eventi.
Il patrimonio fotografico della Grande Guerra si può dividere in due tipologie: le immagini ufficiali scattate per conto delle autorità che, dopo un'accurata scelta da parte di un apposito ufficio di censura, se ne serviva sia per documentare le fasi della guerra, sia per alimentare la propaganda e quelle molto più interessanti per uso personale, scattate non solo dai civili che vivevano in zone coinvolte dalle vicende belliche, ma anche dagli stessi militari impegnati al fronte. ( foto mostra) --- (Relazione pdf)

Incontro conviviale 2019

Come da tradizione anche quest'anno questa Associazione si è riunita giorno 1° dicembre 2019 in un incontro conviviale alla quale hanno partecipato numerosi soci, colleghi in servizio, familiari, simpatizzanti e amici. (Foto dell'incontro)Ospiti d'onore l'Ispettore Regionale  Generale GIOVANNELLI Nazzareno e il Comandante Provinciale Colonnello DE CIUCEIS emanuele.

Giorno della memoria

Toccante la cerimonia pubblica, svoltasi nella mattinata del 27 gennaio  2015 presso il parco della Rimembranza in Sondrio, organizzata dall' Amministrazione comunale, insieme alle Forze dell’Ordine cittadine, e ad alcune scolaresche di vario livello e grado (giorno della memoria

IL CANTO DELL'ARMA

                                                                  
AUTORE:- Generale di Divisione Marco Bianco (Merine, 27 agosto 1893 – Lecce, 10 gennaio 1983) è stato un Generale di Divisione dell'Arma dei Carabinieri: si arruolò giovanissimo e partecipò sia alla Prima sia alla Seconda guerra mondiale, facendosi onore sino a diventare Sottocapo di Stato Maggiore dell'Arma dei Carabinieri, e fu uno dei fondatori del Comando Arma Carabinieri Reali dell'Italia liberata.

la prima medaglia d'Oro al valor militare

Il carabiniere a cavallo Giovan Battista Scapaccino,pur se il suo nome è poco noto agli italiani e non ha certo l’impatto emozionale, ad esempio, del Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, è tuttavia il primo e tra i massimi Eroi di riferimento dell’Arma, perché il suo sacrificio rappresenta il fondamento istituzionale,

Ten. Col. Eduardo ALESSI

ARDIMENTOSO CARABINIERE 

Dalle Alpi al Gebel Cirenaico, alla Valtellina.  Il Ten. Col. dei Carabinieri Edoardo Alessi (opuscolo pdf) nacque ad Aosta il 4 marzo 1897. A 19 anni (conseguita la maturità classica)

Chi è online

Abbiamo 212 visitatori e nessun utente online

Contattaci