Carabinieri - News

Carabinieri - News

Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it
  • Rifiuti: sequestrata area di circa 15mila mq a Ercolano

    (ANSA) - ERCOLANO (NAPOLI), 19 SET - Una vasta area di circa 15 mila metri quadrati, è stata sequestrata in via Benedetto Cozzolino a Ercolano (Napoli). I carabinieri della locale tenenza sono intervenuti nell'area di proprietà di un 86enne di Torre del Greco (Napoli), per un malore accusato da un operaio della ditta che si occupa della gestione dei rifiuti nel comune vesuviano, impegnato in quel momento nella bonifica di quel terreno. Ma sul posto, riversi per terra, i Carabinieri hanno trovato rifiuti pericolosi e non: eternit, scarti della lavorazione edile, parti di motocicli, pneumatici. L'area è stata sottoposta a sequestro e sono state avviate le indagini. Il lavoratore è stato soccorso e trasportato all'ospedale 'Maresca' di Torre del Greco e successivamente è stato dimesso con due giorni di prognosi. (ANSA).
  • Truffe: 'scatolettisti' arrestati da carabinieri a San Marco

    (ANSA) - VENEZIA, 19 SET - I Carabinieri di Venezia hanno arrestato due cittadini macedoni che, attrezzati con le classiche "tre scatolette" ed un tappetino quale banco di gioco adagiato sul selciato, avevano truffato della somma di 150 euro un ufficiale delle forze armate romene. I due macedoni, un 40enne ed un 20enne di Scopje, approntato il loro campo di gioco ai piedi del Ponte dei Bareteri, non hanno avuto bisogno di predisporre il classico schema dei pali e dei "compari" scommettitori: infatti, appena dispiegato il necessario tappetino, si è presentato il primo cliente scommettitore per una puntata di 150 euro. Proprio mentre si accendeva la disputa tra lo scommettitore e gli abili truffatori per il gioco svelatosi truffaldino, sono intervenuti i carabinieri. Condotti tutti presso la caserma di San Zaccaria, sono state chiarite le dinamiche esatte dell'ingannevole gioco di abilità e, sentito il Magistrato di Turno presso la Procura di Venezia, i due macedoni sono stati arrestati. Gli stessi già nella giornata di ieri erano stati deferiti dalla Polizia di Stato per il medesimo reato nell'identico luogo. (ANSA).
  • SICUREZZA: CARABINIERI, 3.870 UNITA' DI RINFORZO IMPIEGATE IN 'SPIAGGE SICURE'

    Roma, 19 set. (AdnKronos) - Con l'operazione 'Spiagge sicure', i Carabinieri hanno effettuato da luglio al 15 settembre mirate attività di controllo, usufruendo anche del potenziamento dei servizi di vigilanza disposto dal Comando generale per la stagione estiva con l'invio di 3.870 unità di rinforzo provenienti dai reparti di istruzione. La manovra ha consentito, tra l'altro, l'apertura di 5 stazioni stagionali e 13 posti fissi. Al fine di incrementare le capacità di intervento degli assetti dell'Arma nelle località turistiche, caratterizzate dalla presenza di spiagge e arenili, preclusi ai veicoli convenzionali, sono stati inoltre acquisiti in comodato d'uso gratuito e positivamente sperimentati: un fuoristrada 'Jeep Wrangler', assegnato alla Compagnia di Riccione (RN), anche per l'impiego in favore della Compagnia di Rimini (RN) e due motoveicoli 'Qooder' (Quadro Vehicles SA), impiegati dai Comandi Provinciali di Rimini (dal25 luglio al 18 agosto 2018) e Lucca (dal 19 agosto al 16 settembre 2018). Il 2 agosto 2018, per l''Action Day', giornata dedicata alla lotta alla contraffazione e all'abusivismo commerciale, l'Arma ha concorso ai mirati interventi nei luoghi maggiormente interessati dallo specifico fenomeno con l'impiego di circa 5.000 unità delle organizzazioni territoriale, speciale e forestale, che hanno proceduto al controllo di oltre 12.000 persone, con l'esecuzione di circa 1.500 sequestri (1.053 di natura penale e 423 di natura amministrativa) di materiale contraffatto, per un totale di oltre 10.000 prodotti sequestrati. Nel corso dei controlli sono state tratte in arresto 28 persone, 305 denunciate a piede libero e 528 sanzionate amministrativamente. (Sib/AdnKronos)
  • LIVORNO: SCARCERATO, MESSO ALLA PROVA FUGGE, ARRESTATO

    Livorno, 19 set. - (AdnKronos) - Scarcerato, messo alla prova ma poi fugge, e infine viene arrestato dai carabinieri. Il 9 agosto scorso era stato rilasciato dal carcere di Porto Azzurro (Livorno) dove era detenuto dal 31 gennaio 2017. L'uomo, un 30enne livornese, condannato per reati contro il patrimonio, contro la persona ed in materia di sostanze stupefacenti, era stato affidato in prova ai servizi sociali ed avrebbe dovuto fissare stabilmente la sua dimora presso una comunità della provincia, a scopo terapeutico. Così è stato, almeno fino al 10 settembre scorso, quando dalla comunità è stato denunciato il suo allontanamento. Nessun dubbio che si trattasse di un gesto volontario; l'uomo, infatti, era stato visto allontanarsi dalla struttura a bordo di uno scooter. Immediatamente, allora, l'Ufficio di Sorveglianza labronico ha revocato la misura alternativa alla detenzione e ne ha disposto la carcerazione. Sono iniziate così le ricerche del 30enne da parte del carabinieri della compagnia di Livorno. Un'attività durata poco più di una settimana, svolta mediante servizi di osservazione e controllo dei luoghi notoriamente frequentati dall'uomo. Ieri l'epilogo: l'uomo è stato trovato dai carabinieri all'interno dell'abitazione di un coetaneo, suo amico, dove è stato notificato l'ordine di carcerazione. Il 30enne è stato associato al carcere Le Sughere di Livorno. (Red-Xio/AdnKronos)
  • Allontanato da casa per maltrattamenti ci torna, arrestato

    (ANSA) - VERONA, 19 SET - Un italiano di 44 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Zevio (Verona), coadiuvati dai militari di San Giovanni Lupatoto e di San Bonifacio, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. All'uomo era già stata applicata la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai suoi congiunti. In preda ai fumi dell'alcol, il 44enne è tornato nell'abitazione di famiglia, ha rotto il vetro di una finestra ed è entrato. Nel frattempo sono intervenuti i Carabinieri, allertati dai vicini di casa, ed hanno bloccato e arrestato l'uomo, che è stato accompagnato nel carcere di Montorio. (ANSA).
  • Aggredita con coltello da ex marito, bloccato 44enne

    (ANSA) - FIRENZE, 19 SET - E' stato rintracciato e bloccato dai carabinieri il 44enne di origini kosovare che intorno alle 12.00 ha aggredito l'ex moglie 35enne ferendola con un coltello all'altezza dell'occhio sinistro. La donna, le cui condizioni non sarebbero gravi, si trova in ospedale per le cure del caso.(ANSA).
  • Droga: piantagione nel Messinese, arrestati 2 incensurati

    (AGI) - Messina, 19 set. - I carabinieri della Compagnia di Taormina hanno tratto in arresto due incensurati di 43 e 56 anni, entrambi di Francavilla di Sicilia, peri coltivazione e produzione di marijuana. I militari dei reparti speciali dell'Arma qualche settimana addietro avevano individuato mediante ricognizione aerea, un'estesa piantagione di Canapa Indiana nella contrada Larderia del Comune di Motta Camastra. In seguito, l'area e' stata oggetto di prolungati servizi di appostamento da parta dei militari della Stazione di Francavilla di Sicilia e dei Cacciatori di Sicilia. Sono stati cosi' individuati due soggetti che si introducevano nell'area ed irrigavano il fondo agricolo, coltivato a canapa indiana, composto da circa 50 piante con un fusto di altezza variabile da un metro e mezzo a quasi tre metri di altezza. (AGI) Mrg
  • Spiagge sicure: carabinieri, impegnate 3.870 unita' di rinforzo

    (AGI) - Roma, 19 set. - Sono state numerose e mirate le attivita' di controllo nell'ambito di 'spiagge sicure' svolte dall'Arma dei carabinieri, usufruendo anche del potenziamento dei servizi di vigilanza disposto dal Comando Generale per la stagione estiva con l'invio di 3.870 unita' di rinforzo provenienti dai reparti di istruzione. La manovra ha consentito, tra l'altro, l'apertura di 5 Stazioni stagionali e 13 Posti fissi. E proprio per incrementare le capacita' di intervento nelle localita' turistiche, caratterizzate dalla presenza di spiagge e arenili, preclusi ai veicoli convenzionali, sono stati inoltre acquisiti in comodato d'uso gratuito e positivamente sperimentati un fuoristrada "Jeep Wrangler", assegnato alla Compagnia di Riccione (Rimini), anche per l'impiego in favore della Compagnia di Rimini; due motoveicoli "Qooder" (Quadro Vehicles SA), impiegati dai Comandi Provinciali di Rimini (dal 25 luglio al 18 agosto) e Lucca (dal 19 agosto al 16 settembre). Inoltre, il 2 agosto in occasione dell'"Action Day, giornata dedicata alla lotta alla contraffazione e all'abusivismo commerciale" l'Arma dei carabinieri ha contribuito a interventi mirati nei luoghi maggiormente interessati dallo specifico fenomeno con l'impiego di circa 5.000 unita' delle organizzazioni territoriale, speciale e forestale, che hanno controllato oltre 12.000 persone, effettuando circa 1.500 sequestri (1053 di natura penale e 423 di natura amministrativa) di materiale contraffatto, per un totale di oltre 10.000 prodotti sequestrati. Durante i controlli sono state arrestate 28 persone, 305 invece denunciate a piede libero e 528 sanzionate amministrativamente. (AGI) Vic

Chi è online

Abbiamo 130 visitatori e nessun utente online

Contattaci