Carabinieri - News

Carabinieri - News

Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it
  • COSENZA: SORPRESI CON 150MILA EURO DI COCAINA, ARRESTATI

    Cosenza, 27 feb. - (Adnkronos) - I carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza, nell'ambito di mirati servizi antidroga, hanno arrestato M.G. e P.G. rispettivamente 42enne e 54enne, entrambi cosentini, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. A seguito di mirata attività di osservazione, i militari del dipendente Nucleo Investigativo hanno effettuato un blitz all'interno di un immobile sito nel centro di Cosenza, dove gli arrestati venivano sorpresi con oltre mezzo chilo di cocaina purissima per un valore di mercato presunto di 150.000 euro. Le successive perquisizioni estese ad altri immobili di pertinenza dei fermati hanno consentito di localizzare un chilo e 250 grammi di marijuana che qualora immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 10.000 euro, varie sostanze di taglio e la somma di 2.660, in contanti, ritenuta provento dell'attività di spaccio. Gli arrestati sono stati inoltre denunciati per il porto abusivo di strumenti atti ad offendere del tipo ''bastone in legno'' e ''mazza da baseball'' e terminate le formalità di rito, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Cosenza, in attesa di giudizio. (Mit/Adnkronos)
  • Truffa azienda per 600 mila euro, otto denunciati

    (ANSA) - PADOVA, 27 FEB - Otto persone sono state denunciate dai carabinieri per truffa ai danni di un'azienda di San Giorgio in Bosco. Al vertice del meccanismo d'inganno vi sarebbe un dipendente infedele della stessa azienda, che aveva convinto i manager ad acquistare un importante numero di smartphone e abbonamenti telefonici a prezzi convenienti. Il lavoratore ha coinvolto altri due complici, che, stando alla denuncia, hanno presentato alla ditta i piani tariffari e i modelli, convincendo l'azienda ad anticipare il denaro della merce, oltre 600mila euro, prima del ricevimento dei telefoni. Ma con il passare dei mesi i telefoni non si sono mai visti e alla fine i titolari dell'azienda dell'Alta Padovana si sono convinti a sporgere denuncia ai carabinieri di Cittadella. Il cerchio degli investigatori si è stretto partendo dal dipendente che aveva organizzato la compravendita e infine ad altre sette persone, che nel corso degli ultimi tre anni avrebbero assunto ruoli di intermediari nella truffa. (ANSA).
  • Droga: spaccio di hashish e marijuana, un arresto nel Cosentino

    (AGI) - Cosenza, 27 feb. - I Carabinieri della Stazione di San Giovanni in Fiore (Cosenza) hanno arrestato un 22enne, incensurato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, notato da una pattuglia e sottoposto a perquisizione personale, e' stato trovato in possesso di un panetto di 100 grammi di hashish, da cui si sarebbero potute ricavare circa 1.500 dosi che, vendute al dettaglio, avrebbero fruttato un introito di oltre 15.000 euro. Inoltre, nella perquisizione effettuata poi nella sua abitazione, sono stati trovati un bilancino di precisione ed altri 2 grammi di marijuana. Il giovane e' stato posto ai domiciliari. L'arresto e' stato convalidato e, su richiesta di patteggiamento del suo legale, e' stata decisa la condanna ad un anno e 4 mesi di reclusione e una multa di 4.000 euro subordinata alla sospensione condizionale della pena. (AGI) Cs1/Ros
  • Droga: spaccio di cocaina e marijuana, due arresti nel Cosentino

    (AGI) - Cosenza, 27 feb. - I Carabinieri hanno arrestato M.G. e P.G., di 42 e 54 anni, entrambi cosentini, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. I militari del Nucleo Investigativo hanno effettuato un blitz all'interno di un immobile nel centro di Cosenza, in cui gli arrestati sono stati sorpresi con oltre mezzo chilo di cocaina purissima, per un valore di mercato di circa 150.000 euro. I Carabinieri hanno poi perquisito altri immobili nella disponibilita' dei fermati, scoprendo circa 1.250 grammi di marijuana, che sul mercato avrebbero fruttato circa 10.000 euro. Inoltre varie sostanze da taglio e la somma di 2.660 euro in contanti, ritenuta provento dell'attivita' di spaccio. Gli arrestati sono stati anche denunciati per il porto abusivo di strumenti atti ad offendere, come un bastone in legno e una mazza da baseball. Sono stati portati poi nel carcere di Cosenza. (AGI) Cs1/Ros
  • NAPOLI: STALKING, INCENDIO E CALUNNIE, ARRESTATE QUATTRO PERSONE

    Napoli, 27 feb.(Adnkronos) - Questa mattina, a Boscoreale, Pompei e Boscotrecase, i Carabinieri di Boscoreale hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal gip di Torre Annunziata, su richiesta della Procura, nei confronti di quattro indagati ritenuti gravemente indiziati per stalking, incendio doloso, detenzione di sostanze stupefacenti, materiale esplodente e di calunnia aggravata. L'indagine è stata avviata dopo la denuncia di una donna a cui erano state incendiate delle auto all'interno del cortile della sua abitazione. A seguito di una serie di accertamenti, sono stati individuati gli autori di quella che era una vera e propria escalation criminale che aveva come obiettivo quella di danneggiare le vittime. L'esecuzione della misura cautelare ha liberato le vittime dalla morsa dei gravissimi atti persecutori, fatti di danneggiamenti aggravati, minacce, calunnie ed attentati dinamitardi, che avevano sconvolto le vittime soggiogate dal sentimento di paura. (Stg/AdnKronos)
  • Droga: cocaina nascosta in camera, arrestata a Quarrata

    (ANSA) - PISTOIA, 27 FEB - Una donna di 41 anni, residente a Quarrata (Pistoia), è stata arrestata dai carabinieri per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti. Nella perquisizione domiciliare i militari hanno trovato, nascoste in camera da letto, una trentina di involucri di cocaina per un peso complessivo di quasi 20 grammi ed una somma di denaro in contanti. Stupefacente e denaro, ritenuto provento di spaccio, sono stati posti sotto sequestro. La donna è stata messa agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida. L'arresto è avvenuto nell'ambito di un servizio finalizzato allo spaccio di stupefacenti che ha interessato diversi territori della provincia di Pistoia e zone limitrofe.(ANSA).
  • PALERMO: RUBANO ALCOLICI PER MILLE EURO AL SUPERMERCATO, ARRESTATI

    Palermo, 27 gen. (Adnkronos) - Con l'accusa di furto aggravato i carabinieri hanno arrestato a Palermo un 27enne e un 25enne, sorpresi all'uscita di un centro commerciale con generi alimentari poco prima rubati da un supermercato. Dalla perquisizione personale e veicolare è emerso che i due erano riusciti a portare via dall'esercizio commerciale diverse bottiglie di alcolici per un valore di circa mille euro, oltre ad altri prodotti rubati da un altro supermercato. Entrambi sono stati posti ai domiciliari. (Loc/AdnKronos)
  • Vendeva pellicce leopardo e cinture coccodrillo, denunciato

    (ANSA) - GENOVA, 27 FEB - I carabinieri forestali hanno scoperto in centro storico a Genova una pellicceria che aveva messo in vendita accessori e capi d'abbigliamento con pelli di animali di specie protette. In particolare i militari, hanno trovato 4 pellicce di ocelot e una di leopardo, una pelle intera di circa 4 metri, cinque borsette e nove cinture tutte realizzate con pelle di pitone e tre cinture in pelle di coccodrillo. Le specie di felini selvatici rinvenute sono considerate a massimo rischio di estinzione ed è quindi vietata la vendita, mentre le specie di rettili (pitoni e coccodrilli), sono commercializzabili solo se gli oggetti sono scortati da documentazione commerciale che ne provi la legale provenienza, documentazione di cui era sprovvisto il commerciante. I capi, del valore complessivo di circa sette mila euro, sono stati sequestrati e il titolare è stato denunciato.(ANSA).

Chi è online

Abbiamo 160 visitatori e nessun utente online

Contattaci