Carabinieri - News

Carabinieri - News

Servizio RSS - Db_news offerto da www.carabinieri.it
  • Malmena madre e sorella, un arresto nel Catanese

    (ANSA) - TREMESTIERI ETNEO (CATANIA), 17 OTT - Un uomo di 53 anni è stato arrestato da carabinieri a Tremestieri Etneo (Catania) per aver, al culmine di una lite per futili motivi, aggredito a calci e pugni la madre 80enne e la sorella 47enne, con le quali abitava, procurandogli lievi lesioni. L'uomo deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. I carabinieri sono intervenuti in un'abitazione dopo una telefonata che ha segnalato una lite in famiglia ed hanno bloccato il 53enne, in stato di agitazione. Ai militari le due donne hanno detto che i maltrattamenti duravano da anni da anni malmenava la madre 80enne e la sorella 47enne. Il 53enne è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.(ANSA).
  • Stalking: perseguita l'ex convivente, arrestato a Soverato

    (AGI) - Soverato (Catanzaro), 17 ott. - Per diverso tempo ha perseguitato la ex convivente, anche in presenta dei figli minorenni e nonostante una prima ordinanza di allontanamento dalla casa familiare. Per questo, i carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari, emessa dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura, nei confronti di un 28enne di Soverato, ritenuto responsabile di maltrattamenti contro familiari e conviventi. Diversi gli episodi registrati sin dall'inizio della convivenza, nel 2014, e proseguiti anche dopo la fine della relazione. In un caso il giovane si e' anche presentato davanti l'abitazione della donna, tentando prima di strattonarla, quindi inseguendola con l'autovettura fino a tamponarla. Nel nuovo provvedimento e' stata emessa la misura cautelare degli arresti domiciliari, con contestuale divieto di comunicare, anche telefonicamente e telematicamente, con persone diverse da quelle che con lui convivono. (AGI) Cz1/Ros
  • Droga: albanese con 2 kg marijuana arrestato vicino scuola

    (ANSA) - MARTINSICURO (TERAMO), 17 OTT - Continua la pressione dei militari dell'Arma sullo spaccio nei pressi degli istituti superiori in particolare a Nereto (Teramo). Dopo l'arresto del marocchino è stata la volta di un cittadino albanese, disoccupato di 30 anni: il giovane è stato smascherato dal cane antidroga della Legione carabinieri di Chieti che ha 'annusato' lo stupefacente nella sua autovettura, proprio nei pressi dello stesso istituto. La perquisizione estesa alla sua abitazione di Martinsicuro (Teramo) ha permesso di trovare oltre 2 chili di marijuana (2.200 grammi) parte in una busta e parte già suddivisa in dosi da spacciare. È stato arrestato e rinchiuso in carcere a Castrogno. (ANSA).
  • Scoperto skimmer 'fantasma' su bancomat Roma, un arresto

    (ANSA) - ROMA, 17 OTT - Arrestato dai carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina un cittadino romeno di 26 anni in Italia senza fissa dimora con l'accusa di intercettazione illecita e installazione di apparecchiature atte ad intercettare le comunicazioni telematiche, accesso abusivo a sistemi telematici e detenzione di codici di accesso. Durante un'attività di conotrollo i militari hanno notato a uno sportello Atm di via Sistina, nel cuore di Roma, un'anomalia: uno skimmer sofisticato inserito all'interno della bocchetta in modo da renderlo invisibile agli ignari utenti. Inoltre, la microcamera che serve a carpire i codici pin delle carte non era stata collocata in alto, ma lateralmente sul piano della tastiera in modo da eludere le precauzioni dei più accorti utenti, oramai abituati a coprire con la mano il tastierino numerico durante la digitazione dei codici. I militari hanno subito messo in atto un servizio di osservazione a distanza, fino a quando sono riusciti a bloccare il clonatore 26enne mentre stava recuperando l'attrezzatura elettronica "pirata". Gli apparati elettronici sono stati sequestrati, mentre il 26enne è stato arrestato, sottoposto al rito direttissimo e condotto in carcere. (ANSA).
  • ROMA: CC RECUPERANO 'SKIMMER FANTASMA' E MICROCAMERA DA BANCOMAT, UN ARRESTO (2)

    (AdnKronos) - I carabinieri colgono l'occasione per dare alcuni consigli su come proteggersi dalle clonazioni delle carte. Presso gli sportelli bancomat, prima di qualsiasi prelievo è bene verificare che nelle immediate vicinanze non vi siano persone ferme in atteggiamento sospetto; accertare che sullo sportello non siano state applicate apparecchiature posticce, controllando, ad esempio, la fessura ove viene inserita la carta (per l'eventuale presenza di skimmer, fili o nastro adesivo sospetto) oppure l'aderenza della tastiera al corpo dello sportello (verificando che non vi siano due tastiere sovrapposte) , queste applicazioni, è bene ricordarlo, non inficiano l'operazione da svolgere, per cui al termine della stessa non potremo neppure accorgerci della duplicazione del nostro codice. E ancora è bene controllare che non vi siano fori anomali all'interno dello sportello (specialmente sul lato superiore o lateralmente alla tastiera), ove potrebbero trovare eventuale alloggiamento microtelecamere (queste non superano il mezzo centimetro di diametro) e infine se si ha il sospetto che lo sportello sia stato manomesso chiamate il "112". Durante l'operazione di digitazione del vostro codice, utilizzate una protezione "visiva" (anche l'altra mano, ben collocata, o il portafogli stesso possono essere sufficienti) che renda effettivamente difficoltoso, per potenziali "spioni", prendere conoscenza del codice attraverso microtelecamere in precedenza installate. E se al termine dell'operazione non viene restituita la carta, è buona norma chiamare subito il numero verde per bloccarla. (Giz-Rre/AdnKronos)
  • Laboratorio per lavorare il rame, due denunce

    (ANSA) - TORINO, 17 OTT - Un laboratorio per togliere la guaina dai fili di rame, così da poterli rivendere, è stato scoperto dai Carabinieri ieri mattina in una proprietà agricola di Andezeno. Un 39enne di origine bosniaca e un italiano di 79 anni sono stati denunciati per ricettazione. I militari hanno sequestrato circa venti quintali di rame, per un valore complessivo di circa 14.000 euro, riconducibile a un furto avvenuto nei giorni scorsi a Riva presso Chieri in un deposito di materiale ferroso.(ANSA).
  • Droga: 2 chili di cocaina in sedile auto, preso corriere

    (ANSA) - BERGAMO, 17 OTT - Aveva nascosto 2 chili di cocaina nell'imbottitura di uno dei sedili della sua auto: per trovarla i carabinieri hanno infatti dovuto smontare il sedile. Il conducente, un albanese di 33 anni regolare in Italia e domiciliato in provincia di Como, è stato arrestato. Il fatto la notte scorsa a Zingonia (Bergamo). Secondo i militari la droga avrebbe fruttato oltre 100mila euro al dettaglio. L'uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostante stupefacenti. Si tratterebbe, hanno spiegato i militari dell'Arma, di un corriere. (ANSA).
  • BOLZANO: INCENDIO IN APPARTAMENTO, UN INTOSSICATO

    Bolzano, 17 ott. (AdnKronos) - Incendio in un appartamento al quarto piano di un palazzo, ieri notte, in viale Druso a Bolzano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco di Bolzano. Un uomo di 43 anni è rimasto intossicato ed è stato ricoverato in ospedale ma non versa in pericolo di vita. (Rre/AdnKronos)

Chi è online

Abbiamo 11 visitatori e nessun utente online

Contattaci